Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on Mag 25, 2013 in Tè del pomeriggio |

Shortbread

Sono inglese, ma a settembre mi sposo con un uomo scozzese. (E…se mi chiedete di lui…sì, lui indosserà un kilt per il matrimonio, e sì, come un vero scozzese non indosserà le mutande con il suo kilt.)

Quindi, per la mia nuova famiglia scozzese ho deciso di fare i biscotti shortbread. Insieme al whisky, alle cornamuse e a Sean Connery, i biscotti shortbread sono icone nazionali della Scozia.

Questo biscotto burroso risale al XII secolo. Tradizionalmente era visto come un lusso ed è stato servito solo per occasioni speciali. In fatti Maria Stuarda era molto appassionata di shortbread. Oggigiorno è amato da tutta la Gran Bretagna come un accompagnamento perfetto ad una tazza di tè.

Tip: Ci sono solo pochi ingredienti ed è semplice da fare. Fate molta attenzione quando li fate, perche, il vostro shortbread potrebbe non essere così friabile e delizioso come dovrebbe. Ricordatevi di refrigerare i biscotti per 15 minuti prima della cottura per mantenere la loro consistenza leggera. Inoltre, non cuocete troppo i biscotti, se lo fate avranno un sapore leggermente amaro. Quando sono cotti dovrebbero essere dorati chiari, ma non scuri.

Shortbread

Ingredienti

  • 115 gr di burro, a temperatura ambiente
  • 55 gr di zucchero
  • Un buon pizzico di sale
  • 130 gr di farina
  • 40 gr di farina di riso
  • Zucchero, per finire

Metodo di preparazione

  • Preriscaldate il forno a 150C.
  • Mettete il burro in una terrina, e frullate con un robot da cucina fino a quando è morbido.
  • Aggiungete lo zucchero e il sale e frullate ancora.
  • Setacciate la farina e la farina di riso nella terrina e mescolate delicatamente con una forchetta per creare un impasto morbido.
  • Comprimete o stendete delicatamente l’impasto con uno spessore di 1 cm e ricavatene dei biscotti. Metteteli su una teglia foderata.
  • Metteteli in frigo a raffreddare per 15 minuti.

Ricavatene dei biscotti

  • Poi cuoceteli in forno per 30-35 minuti (a seconda delle dimensioni del biscotto) fino a quando sono cotti, ma non scuri. I biscotti saranno morbidi quando si tolgono dal forno, ma si induriscono quando si raffreddano.
  • Lasciateli raffreddare per due minuti, poi cospargeteli con lo zucchero e il trasferiteli in una graticola.

Quando sono freddi, possono durare per 5 giorni in un contenitore ermetico.

Grazie a Felicity Cloake (Guardian) per i suoi suggerimenti.

Cospargeteli con lo zucchero

Read More

Posted by on Mag 12, 2013 in Tè del pomeriggio | 2 comments

Gli scone

Gli scone vengono dalla Scozia e risalgono al XVI secolo. Da allora, sono stati adottati dagli inglesi e adesso sono molto famosi come elemento fondamentale in un ‘Cream Tea’ da Cornovaglia o Devon. Gli scone vengono divisi a metà e spalmati con marmellata burro o panna e accompagnati da un bricco di tè appena preparato.

In Gran Bretagna noi amiamo così tanto i nostri scone che addirittura sono argomento di discussione nazionale. Per esempio, l’ordine in cui vengono spalmate la marmellata e la panna. In Cornovaglia la marmellata viene messa prima della panna. In Devon, invece, è esattamente il contrario. Dato che mio padre viene dalla Cornovaglia dovrei sostenere che va prima la  marmellata della panna, ma devo dire, che per me in tutte e due i modi il sapore è delizioso.

Secondo me la questione più controversa è quella della pronuncia. Io, come la maggior parte dei britannici, pronuncio la parola più decisa. Mentre circa un terzo dei britannici e naturalmente, gli americani pazzi, chi pronunciano la parola più allungata. (Ascoltate le due pronuncie, penso che il primo sia corretta.)

Ci sono anche molte discussioni su quali ingredienti usare per rendere questi dolci più lievitati. La mia ricetta utilizza farina italiana tipo ’00’ che è meravigliosamente leggera e perfetta per fare degli scone altissimi.

Tip: L’impasto degli scone è delicato, deve essere trattato con delicatezza e manipolato il meno possibile…come noi inglesi!

Scones

Ingredienti

  • 250gr di farina tipo ’00’
  • 3 cucchiaini di lievito in polvere
  • 60 gr di burro freddo
  • 30 gr di zucchero
  • Un pizzico grande di sale
  • 150 ml di latte
  • 1 uovo sbattuto (o usare un po di latte)

Metodo di preparazione

  • Riscaldate il forno a 220C. Coprite una teglia con la carta da forno.
  • Setacciate il lievito e la farina in una terrina con il sale.
  • Tagliate il burro a cubetti e aggiungetelo alla terrina.
  • Lavorate gli ingredienti velocemente con la punta delle dita fino a quando la miscela sembra come briciole di dimensioni uniformi.

La miscela sembra come briciole

  • Mescolate lo zucchero. Poi aggiungete il latte a poco a poco fino ad ottenere un impasto morbido leggermente umido.
  • Trasferite l’impasto su un piano di lavoro infarinato e impastatelo 4 o 5 volte leggermente per amalgamarlo bene.
  • Stendete l’impasto molto leggermente con uno spessore di due centimetri e ricavatene degli scone poi metteteli su una teglia.

Ricavatene degli scone

  • Spennellate la parte superiore di ogni scone con l’uovo sbattuto.

Spennellate la parte superiore di ogni scone con l'uovo sbattuto

  • Cuocete per 12-15 minuti fino a quando sono ben lievitati e dorati.

Gli scone sono meglio se consumati caldi e direttamente dal forno. Dureranno un paio di giorni se conservati in un contenitore ermetico.

Sono serviti tradizionalmente con marmellata e burro o ‘clotted cream’ (una panna molto ricca della Cornovaglia che è fatta dal latte crudo). Non è possibile trovare questo tipo di panna qui in Italia, quindi uso un’alternativa deliziosa più leggera, che è molto semplice da fare. Frullare insieme mascarpone, panna e zucchero e un goccio di succo di limone.

Questi scone dolci possono essere fatti con diversi ingredienti, per esempio, cannella, uva passa o magari scaglie di cioccolato. Possono essere anche fatti salati, eliminando lo zucchero e aggiungendo di un po’ di formaggio.

Read More

Posted by on Mag 12, 2013 in Tè del pomeriggio |

Torta di Battenberg

Questa bella torta ricoperta di marzapane mi ricorda la mia infanzia, in particolare i tè pomeridiani con mia nonna. Sembra molto difficile ma in realtà è abbastanza semplice da fare.

La storia della torta è piuttosto controversa. La teoria più comune è che è stata pensata per celebrare il matrimonio, nel 1884, del principe tedesco Louis di Battenberg con la principessa Vittoria (la nipote della regina Vittoria). La leggenda dice che i pannelli colorati della torta rappresentano i quattro principi di Battenberg.

Tip: Il marzapane che ho comprato qui in Italia è più umido rispetto al marzapane inglese. Vi consiglio di aggiungere un po’ di zucchero a velo quando lo stendete, e poi coprite la torta con zucchero a velo per assorbire l’umidità.

Torta di Battenberg

Ingredienti

  • 225gr di burro morbido, e po’ per ungere gli stampi
  • 225gr di zucchero
  • 4 uova
  • 220gr di farina con 2 cucchiaini di lievito in polvere
  • ½ cucchiaino di estratto di vaniglia
  • colorante alimentare rosso
  • 6 cucchiai di marmellata di albicocche o di fragole
  • 500gr di marzapane
  • 2-3 cucchiai di zucchero a velo

Per 6-8 persone

Tempo di cottura: 20-25 minuti

Metodo di preparazione

  • Preriscaldate il forno a 190C
  • Ingrassate due stampi (misura approssimativa 20 cm per 9 centimetri) con il burro e foderateli con carta da forno.
  • Combinate lo zucchero, il burro morbido, la farina e la vaniglia in una terrina e mescolate bene con un robot da cucina un frullatore elettrico. (Fate prendere aria alla miscela per aiutarla a lievitare)
  • Mettete la terrina su una bilancia togliete la metà dell’impasto e mettetelo in un’altra terrina.
  • Aggiungete qualche goccia di colorante alimentare rosso per una delle terrina e mescolate bene.
  • Trasferite l’impasto negli stampi e lisciate la superficie con un cucchiaio.
  • Cuocete nello stesso ripiano del forno per circa 20-25 minuti, o fino a quando le torte sono lievitate e dorate. Inserite uno stuzzicadenti nelle torte, se esce pulito allora sono cotte.
  • Lasciate raffreddare le torte negli stampi per cinque minuti, poi rovesciatele su una gratella. Lasciatele raffreddare completamente.
  • Per fare la torta di Battenberg mettete prima una torta sopra l’altra e tagliate via i bordi.

Mettete una torta sopra l'altra e tagliate via i bordi

  • Tagliatele a metà per il lungo per creare quattro pezzi.
  • Spalmate i pezzi di torta con marmellata e uniteli con i colori alternati. Avvolgetela ermeticamente nella pellicola trasparente e lasciatela riposare per un’ora.

Spalmate i pezzi di torta con marmellata e uniteli con i colori alternati

  • Stendete il marzapane con un po’ di zucchero a velo (di più se il marzapane è umido, vedete ‘Tip’). Stendetelo in una forma oblunga, che è sufficiente per coprire la torta.
  • Scartate la torta e spalmatela con la marmellata. Mettetela sul marzapane e avvolgetela accuratamente.

Tagliate via l'estremita di la torta di Battenberg

  • In fine tagliate via le estremità per farla sembrare piu bella. A questo punto è pronta da servire!

Questa torta si manterrà in un contenitore a tenuta ermetica per tre giorni.

Questa torta può anche essere fatta con diversi colorazioni/sapori per esempio il succo e la buccia di limone o arancia nella parte gialla o una goccia di acqua di rosa nella parte rosa.

Alcuni fornai avventurosi nel Regno Unito hanno fatto un ‘Union Jack’ torta di Battenberg per festeggiare il Giubileo della Regina.

Read More